Ministero dell'Istruzione e del Merito

0873 366899

POF e PTOF

Il Piano dell’Offerta Formativa dell’Istituto Superiore Statale “Pantini – Pudente” di Vasto, integrato ai sensi del DM n. 80 del 3 ottobre 2007, dell’OM n. 92 del 5 novembre 2007e del DPR n. 235 del 21 novembre 2007, ha assunto nel corso degli anni una sua specifica connotazione, conseguenza di una attenta valutazione del processo di autoanalisi, finalizzato ad un progressivo miglioramento dei risultati. I numerosi monitoraggi effettuati sull’attività didattica, sull’organizzazione e l’efficienza del sistema scolastico, hanno evidenziato una sostanziale crescita della scuola in termini quantitativi e qualitativi.

  • MEDIAZIONE tra le prescrizioni a livello nazionale, da un lato, le risorse della scuola e la realtà locale, dall’altro.
  • PROGRAMMAZIONE delle scelte culturali, formative e didattiche nel quadro delle finalità del sistema scolastico nazionale.
  • PROGETTAZIONE di attività curriculari ed extra-curriculari con progetti che mirino ad ampliare e ad arricchire l’offerta formativa, aprendo la comunità scolastica all’utenza e agli enti locali.
  • IDENTITÀ dell’Istituto, che definisce il quadro delle scelte e delle finalità di politica scolastica.
  • RIFERIMENTO, che regola la vita interna dell’Istituto ed organizza le varie risorse di organici, attrezzature e spazi.
  • IMPEGNO, di cui l’Istituto si fa carico nei riguardi del personale dell’utenza e del territorio.
  • VALUTAZIONE per migliorare la qualità didattica, dei servizi e delle varie attività. Essa favorisce la capacità di analisi, dialogo e confronto fra le diverse componenti della scuola ed è destinata, a campione, alle rilevazioni degli studenti, dei docenti e delle famiglie.

Il presente documento è espressione delle scelte autonomamente assunte dalla scuola in materia di didattica, organizzazione, ricerca, al fine di migliorare la qualità della propria offerta formativa. Trova fondamento in una vasta normativa che negli ultimi anni ha promosso e sorretto l’affermazione della logica dell’autonomia. Il documento vuole essere lo strumento basilare dell’attività scolastica per il 2012-2013, concepita come risposta alle esigenze formative degli alunni; coinvolge e utilizza tutte le risorse e le potenzialità della scuola; può essere modificato ed integrato in itinere; sarà oggetto di monitoraggio e valutazione al termine dell’anno scolastico.